Aeroporto Amsterdam Schiphol bloccato: ecco perchè

fonte foto: repubblica.it

Dopo essere stato bloccato per più di 7 ore, l’aeroporto Schiphol di Amsterdam ha risolto il guasto informatico che ha mandato in tilt l’intero programma di arrivi e partenze, scatenando il caos all’interno delle mura che raccoglievano decine di migliaia di persone.

A causa dell’errore che ha fatto saltare i computer dell’aeroporto della capitale olandese, sono stati ritardati ben 100 voli, partiti nel pomeriggio o rinviati a data da destinarsi, con gran parte degli utenti costretta ad aspettare e a risolvere i rispettivi problemi prima di un’eventuale partenza. Essendo uno dei cinque scali più trafficati d’Europa, Schiphol ha dovuto affrontare un’autentica marea umana, con Kim, compagnia numero uno in Olanda, che non ha potuto far altro che cancellare molti dei voli previsti nella giornata di oggi, diretti in Germania, Gran Bretagna, Belgio, Francia e Stati Uniti.

Disagio non da poco quello provocato dal guasto informatico registrato nella mattinata di questo mercoledì molto “particolare”, che ha rivoluzionato i piani di migliaia di persone pronte a partire alla volta di mete estere. Pian piano, si tornerà alla normalità, con arrivi e partenze che dovrebbero essere solamente posticipate.

About Pietro De Conciliis 143 Articoli

Nato ad Avellino nel 1996, frequenta la Facoltà di Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Salerno e collabora da circa due anni con diversi siti sportivi. Il calcio e l’Avellino sono da sempre le sue più grandi passioni, a tal punto da seguire i Lupi in casa e in trasferta.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.