Anticipazioni The Walking Dead episodio 7×11: Spoiler e Trama completa

ANTICIPAZIONI THE WALKING DEAD, EPISODIO 7x11: EUGENE E DWIGHT PROTAGONISTI

La puntata 7×11 di The Walking Dead 7 è intitolata “Hostiles and Calamities” ed è interamente centrata su Eugene e Dwight. Scopriamo insieme la trama completa e alcuni “spoiler” dell’episodio che andrà in onda in diretta Tv su Fox lunedì 27 febbraio 2017.

ANTICIPAZIONI THE WALKIND DEAD EPISODIO 7×11: TRAMA E SPOILER

La scena iniziale catapulta lo spettatore nel covo dei Salvatori, il Santuario: Eugene, rapito da Alexandria, viene interrogato da Negan sul ruolo che rappresenta nella comunità guidata da Rick. Per chi si fosse un passaggio fondamentale della storia, va detto che Rosita nell’episodio 7×08 ha tentato di uccidere Negan, colpendo sfortunatamente Lucille (la mazza rinforzata con filo spinato da Negan) e mandando in fumo il suo tentativo. Il proiettile che ha colpito la mazza da baseball è stato realizzato da Eugene, preso in ostaggio dallo stesso leader dei Salvatori.

Eugene inizialmente è spaventato, non sa dove si trovi e la sua figura da sempre ambigua rivela un animo codardo e lascivo. Sarà tutta scena? Viene portato in una stanza con tantissimi comfort, con un frigo pieno di cibo e un letto comodo; da qui il cambiamento di Eugene, probabilmente sente di essere finalmente apprezzato per le sue capacità. Nel frattempo, Dwight viene individuato come principale responsabile della fuga di Daryl e dell’ex moglie Shelly, a tal punto che, dopo essere stato pestato a sangue dai fedeli sottoposti di Negan, viene rinchiuso nello stesso “buco” dove era stato già qualche tempo prima. Che il suo animo freddo sia solo una farsa per sopravvivere?

“Io sono Negan” questa è la frase che pronuncia Dwight e che gli permette di riconquistare la fiducia di Negan. In seguito esce a cercare la moglie e la scena si sposta nella sua vecchia casa, una casa piena di ricordi, una casa ormai vuota. Trova una lettera nella quale Shelly gli dice addio, non può più vivere insieme a Negan, perchè è come lasciarsi morire giorno dopo giorno. Confessa di aver liberato lei Daryl perchè gli ricordava Dwight e scappa poichè la sua vita non ha più un senso.

Eugene trascorre la serata con tre delle mogli di Negan, prendendo coraggio e dimostrando loro le sue capacità scientifiche. Due di queste gli chiedono se può realizzare delle pillole per morire dolcemente nel sonno, facendogli credere che sono per una delle mogli di Negan, Amber, la quale non riesce più a vivere in quel posto. Vediamo per la prima volta un Eugene sicuro di sè, una svolta nel personaggio che prende posizione e scavalca gli altri. Tuttavia, nega alle due donne le pillole, dopo aver assistito alla scena in cui Negan brucia vivo il medico del posto, capendo che non sono per la loro amica ma per uccidere Negan.

La scena finale ci lascia con l’amaro in bocca, Negan chiede ad Eugene“Tu chi..”, ma quest’ultimo completa la frase dicendo: “sono assolutamente, completamente, spietatamente Negan”. Un voltafaccia di Eugene, o semplicemente strategia?

About Marta Raimo 20 Articoli

Studentessa di Scienze Politiche. Ama leggere e scrivere. La passione per la scrittura nasce da quando era adolescente, con un semplice diario personale, una finestra sulla vita quotidiana. Poi le esperienze da blogger, che l’hanno fatta affacciare anche al mondo esterno. Dal leggere, al farsi leggere.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.