Arriva in Italia la legge antispreco sul cibo

Il cibo è una cosa sacra, e non merita la spazzatura. Arriva in Italia la legge antispreco sul cibo: ecco le nuove regole per la donazione delle eccedenze alimentari.

Dare la possibilità a tutti di mangiare e permettere di non sprecare il cibo. Questo il piano che sembra avere l’Italia per evitare che gli esuberi gastronomici vengano persi o, peggio ancora, buttati via. Il nostro governo ha infatti approvato una legge che permetta di ridurre le quantità di cibo utile che finisca nella spazzatura. Per ‘cibo utile’ intendiamo ovviamente quello che possa essere consumato in totale sicurezza e che sia ancora pulito.

Come fare? La burocrazia è stata decisamente snellita: per regalare le eccedenze non ci sarà bisogno di nessuna dichiarazione preventiva. Con la legislazione attuale, infatti, bisogna dichiarare di voler donare almeno 5 giorni prima della consegna. Adesso, invece, privati, onlus, ristoranti, ma anche mense e strutture ospedaliere potranno fare una donazione. Nel caso in cui il valore sia inferiore a 15mila euro, non sarà necessario comunicare nulla all’Agenzia delle Entrate.

Per ogni cibo, ovviamente, vi sarà un tempo utile per la donazione. Il pane, per esempio, può essere donato entro 24 ore. L’obiettivo? In dieci anni devono essere dimezzati gli sprechi alimentari di ogni genere. Staremo a vedere se questa legge sarà adatta a raggiungere tale nobile scopo.

About Marco Stile 119 Articoli

Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, studia Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Salerno. Da sempre grande appassionato di calcio, si interessa anche al basket e al tennis.

Contact: Facebook
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.