Cosa scrivere in un telegramma di condoglianze, alcuni accorgimenti

Quando avviene un lutto, scrivere un telegramma di condoglianze funebri è un gesto consigliato per dimostrare la propria vicinanza alla famiglia e ai cari del defunto, senza risultare indiscreti o fuori luogo.

Ecco una serie di dritte da seguire per scrivere un messaggio perfetto, che non scenda nel banale e che risulti opportuno e apprezzato. I suggerimenti utili sono stati ripresi da Ufficiopostale.com, oggi presente anche con apposita App per Android, che ha pubblicato sul proprio sito internet, una serie di consigli e accorgimenti da tenere in considerazione per scrivere un telegramma di condoglianze discreto e solidale.

Il segreto è scrivere poche parole ma sincere, prendendo spunto da alcune frasi cristallizzate ma cercando di personalizzare il breve messaggio, per non risultare sterile e far capire al destinatario che il dolore è condiviso e che c’è nei suoi confronti la massima solidarietà.

L’utilizzo di una frase di circostanza non è di certo fuori luogo, anche se è consigliato (come già scritto) di rendere poi il messaggio più personale, con riferimenti diretti al defunto e alle esperienze di vita che hanno legato a lui il mittente.

Ecco un elenco non esaustivo di frasi utili per scrivere il telegramma di condoglianze, che è possibile inviare comodamente online da casa, facendo arrivare una copia cartacea al destinatario, possibilmente insieme a un mazzo di fiori.

Tra i messaggi consigliati, spiccano “Ti sono vicino in questo momento di dolore”, “Il ricordo del caro (nome del defunto) ci accompagnerà per sempre”, “Molto addolorati per la triste notizia, partecipiamo al vostro dolore”, “In una simile circostanza di lutto ci uniamo a voi con tanto affetto”, “La notizia della vostra perdita ci ha veramente scossi. Vi siamo vicini” o ancora “Il mio cuore è con voi”.

Quando si decide di inviare un telegramma di condoglianze funebri, è necessario seguire alcuni passi fondamentali.

Innanzitutto, è consigliato inviarlo nel caso di rapporti formali o non intimi. In caso contrario è infatti più consono andare di persona dai cari del defunto ed esprimere direttamente la propria solidarietà, anche in silenzio, per mezzo di un abbraccio.

In secondo luogo, bisogna essere sinceri e non artefatti, scrivere parole semplici, un messaggio diretto e non pomposo, facendo trasparire l’emozione e la concreta vicinanza.

About Alessio Martella 76 Articoli
Da anni lavora nel mondo del web. Ha lavorato per alcuni giornali e web tv Project manager di Notiziare.it. Email: martellicus.1988@gmail.com
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.