Cronaca Torino, Migranti a scuola per imparare Italiano: assegnato Maestro di Musica

A Torino sono tanti i cittadini extra-comunitari che frequentano il Centro provinciale per l’istruzione degli adulti (Cpia), ma il problema comincia ad essere il numero insufficiente degli insegnanti di lingua italiana o in grado di “alfabetizzare” tutti gli iscritti all’istituto torinese: su 1.500 scolari, la maggior parte sono migranti, che avrebbero bisogno di istruzione nel più breve tempo possibile, ma ad arrivare nel capoluogo piemontese sono stati addirittura maestri di musica e non di lingua italiana, suscitando non poco malumore all’interno dell’ambiente scolastico.

Alla scuola di Barriera di Milano 24, invece, sono stati assegnati ben 11 maestri in meno rispetto allo scorso anno. Ciò ho costretto sindacati e studenti ad organizzare una protesta concreta, per lanciare un segnale al Ministero dell’Istruzione, nella speranza di ottenere maggiore attenzione e di poter seguire lezioni di italiano come tutti coloro che hanno diritto allo studio.

A dire la sua è stata in giornata Ennio Avanzi, coordinatore di questo Istituto milanese: “Finora abbiamo cinque cattedre, e dunque cinque professori, in meno di materie linguistiche o alfabetizzazione rispetto a come dovrebbe essere. Se l’organico e i posti fossero al completo, potremmo permetterci progetti seri, bellissimi, che cambierebbero in meglio sia gli scolari che i professori”.

Il segretario di Flc-Cgil, Igor Piotto, ha poi continuato: “E’ necessario un piano straordinario per l’istruzione relativa agli adulti, senza dimenticare che c’è in gioco l’inserimento sociale di centinaia di migranti, venuti in Italia per cercare lavoro e cambiare vita”.

About Redazione 485 Articoli
Redazione Notiziare.it, sito d'informazione di politica, tv, economia, sport e tecnologia
Contact: Facebook
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.