Dacca: un commando assalta un bar, tra gli ostaggi 7 italiani

Tensione e paura a Dacca. Nella capitale del Bangladesh un gruppo di terroristi ha fatto irruzione in un bar-ristorante sparando e uccidendo almeno una ventina di persone e prendendo oltre 50 ostaggi tra cui ci sono sette imprenditori italiani. Il gruppo di terroristi, composto da almeno sette elementi ha assaltato il bar-ristorante intorno alle 20,45 di ieri sera. La presenza di italiani nel locale è stata confermata dall’ambasciatore italiano a Dacca, Mario Palma. 
Già nello scorso aprile, Dacca è stata teatro di attentati terroristici. Il 23 aprile un professore universitario è stato ucciso da militanti islamici, prima di lui attacchi simili erano avvenuti in passato contro dei blogger e intellettuali laici. Tra le venti vittime del ristorante anche molti giapponesi. Un blitz delle forze speciali bengalesi, scattato alle 7,40 (le 3,40 in Italia) e durato oltre tre ore, ha portato alla liberazione di tredici ostaggi.

Sull’attuale situazione degli italiani, il presidente Mattarella dichiara:  “Il ministro degli Esteri e l’ambasciatore italiano in Bangladesh sono in contatto costante con le autorità di Dacca, nell’auspicio che tutto venga fatto nella maniera più efficace e saggia”.  Ad una domanda in relazione ad un eventuale blitz italiano ha aggiunto: “Siamo tutti molto angosciati da questo ennesimo atto di barbarie, sperando che si concluda senza vittime”.

Molte fonti sostengono che l’Is ha rivendicato l’attentato. Lo Stato Islamico dice di aver ucciso almeno 24 persone di diverse nazionalità, ma al momento non esistono conferme ufficiali sul numero delle vittime.

Il presidente del consiglio, Matteo Renzi ha inviato personale diplomatico che possa supportare l’attività dell’ambasciata italiana.

Potrebbe interessarti:

About Mario Martino 173 Articoli
Nato a Maddaloni il 16/05/1995. Vive a Beltiglio di Ceppaloni, un piccolo paesino della provincia di Benevento. Studia Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Salerno. Scrive anche per Benevento ZON, AlBarSport.com e Derivati Sanniti.
Contact: Facebook
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.