Dolci di Carnevale: ricetta Chiacchiere napoletane, fritte o al forno

Chiacchiere, frappe, crostoli, frappole, cenci, frittole, in qualunque modo le chiamiate sicuramente sapete che non è davvero Carnevale se questi dolci non sono in tavola. Fritte o al forno, una spolverata di zucchero a velo e la loro friabilità conquisterà tutti i commensali, aggiungendo quel pizzico di allegria tipico di questo periodo dell’anno.

In questa ricetta vi proponiamo un impasto semplicissimo, ottimo per entrambe le varianti di cottura (fritte o al forno) e dal risultato garantito. Andiamo subito insieme a vedere gli ingredienti:

INGREDIENTI:

250gr di farina

2 uova

50gr di burro

20gr di zucchero (circa 2 cucchiai rasi)

scorza di limone

1 bicchierino di liquore (grappa, limoncello, rhum o simili)

1 bustina di vanillina

1 pizzico di sale

2gr lievito per dolci

PER LA COTTURA:

Abbondante olio di semi

PER SERVIRE:

Zucchero a velo

PROCEDIMENTO:

Disporre la farina 00 a fontana su un piano e aggiungervi le uova e il burro che avrete precedentemente ammorbidito. Aggiungete poi lo zucchero, la scorza grattugiata del limone, il bicchierino di liquore, il sale, la vanillina e il lievito e cominciate ad impastare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Se l’impasto dovesse risultare troppo duro da lavorare potete aggiungere un goccio di latte per ammorbidirlo.

Formate con l’impasto una palla e rivestitela con la pellicola trasparente per alimenti, poi mettete il composto a riposare in frigo per almeno una mezz’ora

Estraete l’impasto dal frigo e lavoratelo con un matterello fino a renderlo una sfoglia sottile dello spessore di circa 3-4mm. Poi, con una rondella apposita, ritagliate la sfoglia ottenuta in dei rettangolini nei quali praticherete, sempre con la rondella, un taglio centrale, per il verso della lunghezza, di modo che le vostre chiacchiere non si gonfino in cottura

.

Mettete a scaldare abbondante olio in una pentola dai bordi alti e friggete le chiacchiere stando attenti a versarne poche alle volta, per non far abbassare la temperatura dell’olio (così resteranno friabili e non s’inzupperanno d’olio). Quando saranno ben imbiondite, toglietele dall’olio e lasciatele a scolare su carta assorbente. Guarnitele infine con una spolverata di zucchero a velo e servite in tavola.

In alternativa, se volete percorrere una strada più salutare, potete disporre i rettangolini ottenuti dall’impasto su una teglia rivestita con carta da forno e cuocere le chiacchiere in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti.

Potrebbe interessarti 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.