Gentiloni a Merkel: “No a un’Europa a due velocità”

fonte foto: http://espresso.repubblica.it/

Il primo ministro Paolo Gentiloni in una conferenza stampa con Angela Merkel enuncia la linea politica in materia di Unione Europea italiana.

Gentiloni ha mosso una critica verso l’attuale sistema della Comunità Europea, giudicato troppo forte con i deboli e troppo debole con i forti. Queste le parole del primo ministro a riguardo: “Europa? Se c’è una questione sulla quale possiamo lamentarci è il fatto che vediamo troppo spesso un’Europa a corrente alternata, dal punto di vista della flessibilità. A volte sembra sia troppo rigida su alcune questioni, troppo flessibile su altre“.

Di cosa parla, di preciso, Gentiloni? “La questione migratoria è un problema serio, che spero venga trattato come una scommessa comune, e non di pochi. La Germania? I nostri colloqui sono sempre positivi, le nostre relazioni sono strette e amichevoli. A marzo, a Roma, confronteremo i nostri valori su un’Europa che sta attraversando un momento difficile“.

La fase dell’austerity non aggrada particolarmente il premier, che si è mostrato quantomai contrario a una politica di rigidità sulle varie questioni europee: “Con la Germania siamo in sintonia su tante cose, ma dobbiamo condividere alcune soluzioni. Noi, per parte nostra, crediamo che la fase sull’austerity sia ormai finita, e che serva un confronto aperto“.

About Marco Stile 119 Articoli
Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, studia Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Da sempre grande appassionato di calcio, si interessa anche al basket e al tennis.
Contact: Facebook
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.