Legge Rovazzi: ecco cosa serve per guidare il trattore

Proprio in queste ore si sta discutendo in Senato una proposta che è stata singolarmente definita Legge Rovazzi.

Molti di voi si staranno chiedendo cosa c’entra l’autore dei tormentoni “Tutto molto interessante” e “Andiamo a comandare” con un disegno di legge arrivato all’attenzione del Senato Italiano; presto resto detto, tale norma ha infatti il fine di regolare l’acquisto e la circolazione dei trattori, da qui nasce il collegamento con la canzone d’esordio di Fabio Rovazzi.

La norma attualmente prevede che chi compra un mezzo agricolo e lo vuole immatricolare per poterlo guidare non solo su un terreno di proprietà ma anche su strade comunali, provinciali e statali deve essere un imprenditore agricolo. Il disegno di legge, che ha come primo proponente il senatore del Partito Democratico Bruno Astorre, mira a cancellare questo limite, permettendo così a chiunque di immatricolare e circolazione sulle strade, anche se non in in tangenziale dove resta il divieto. Tutto naturalmente nel rispetto del Codice della Strada, che per i mezzi agricoli prevede specifici obblighi.

La revisione di questa legge vuole prorio agevolare chi si impegna in agricoltura per hobby o per autosestentamento famigliare e oggi, stando alla normativa in essere, non potrebbe usufruire del trattore all’infuori dal proprio appezzamento di terra, creando situazioni asssurde come non poterlo riportare a casa a fine giornata

About Jacopo Formia 1 Articolo
Studente di Scienze Politiche, più che un tifoso si definisce uno studioso del calcio. Oltre ad essere un modesto tuttologo è anche un Potterhead della prima ora. Sogno nel cassetto: Giornalista sportivo.
Contact: Facebook
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.