Milan Roma Streaming gratis: Dove vederla in diretta tv

Questa sera allo stadio San Siro di scena l’attesissima sfida Milan-Roma. La sfida, valida per l’anticipo della terza giornata di Serie A, è in programma alle ore 20:30 e sarà trasmessa in diretta tv e streaming in esclusiva su Sky Calcio. Una partita che promette grande spettacolo tra due squadre che vogliono rifarsi dopo l’ultimo deludente turno di campionato.

Il Milan di Gennaro Gattuso è reduce dalla bruciante sconfitta contro il Napoli. Al San Paolo i rossoneri dopo una grande ora, dal 0-2 si sono fatti rimontare sul 3 a 2, dimostrando di non essere ancora al meglio fisicamente. Dall’altra parte la Roma ha pareggiato in rimonta 3 a 3 contro l’Atalanta. Quella di stasera sarà una partita molto importante per entrambe le compagini costrette a vincere per non vedere già alla terza giornata la vetta allontanarsi.

Milan Roma Streaming gratis: ecco come vedere la partita in diretta tv

Milan-Roma sarà l’anticipo della terza giornata di Serie A. La partita sarà trasmessa in diretta esclusiva dalla pay tv Sky Calcio. Sarà quindi disponibile solo per gli abbonati Sky che potranno guardare in streaming gratis la partita su Sky Go anche su pc, tablet, ipad, smartphone e tutti i dispositivi mobili compatibili.

Milan-Roma sarà visibile in diretta tv sui canali Sky Calcio 1, Sky Sport 1 e  Sky Sport Serie A HD con la telecronaca di Fabio Caressa e Beppe Bergomi. Su Sky la partita sarà seguita da un ampio pre e post partita con interviste e contributi dallo stadio.

Streaming Milan Roma Gratis | Dove seguire in Radio la partita Live

La cronaca di Milan Roma in diretta radio live sarà disponibile sulle frequenze di Radio Uno e in diretta streaming audio sul portale e l’applicazione Radio Rai su pc e principali dispositivi mobili.

Milan-Roma: i precedenti del match

Quella in programma questa sera tra Milan e Roma sarà la sfida numero 167 in Serie A fra queste due compagini, l’84ª giocata nella capoluogo lombardo. Il bilancio per la Roma in trasferta è di 19 vittorie, 19 pareggi e 45 sconfitte, l’ultima di queste datata 9 maggio 2015 con il risultato di 2-1 (gol milanisti di Van Ginkel e Destro), seguita da tre successi consecutivi (1-3 nel 2015-2016, 1-4 nel 2016-2017, 0-2 nella scorsa stagione).

Milan Roma: le probabili formazioni 

Gattuso non ha ancora digerito il 3-2 subito sabato scorso al San Paolo, primo incontro tra l’ex centrocampista del “Diavolo” e il suo mentore Ancelotti. Una sconfitta dolorosa, sopraggiunta dopo che i primi due tiri in porta della sua squadra erano stati convertiti in gol da Bonaventura e Calabria, regalando al Milan un preziosissimo doppio vantaggio esterno. I rossoneri non sono però riusciti a portare a casa il risultato, tanto da crollare letteralmente sotto i colpi di Zielinski (due reti) e Mertens, che hanno ribaltato il risultato in favore degli azzurri.  L’allenatore rossonero in conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Roma ha voluto sottolineare: “Ripartiamo dai primi sessanta minuti contro il Napoli. Milan da quarto posto? Tecnicamente sì, ma ci manca qualcosa a livello caratteriale. Bakayoko? Male interpretato, al San Paolo ho sbagliato i cambi”

È stata invece un’Atalanta imbottita di riserve a fermare la Roma lunedì all’Olimpico, in una gara rocambolesca in cui i giallorossi guidati da Di Francesco non sono stati in grado di fermare l’emorragia difensiva della prima frazione, ben sottolineata dai 16 tiri tentati nel primo tempo dai nerazzurri, un record negativo per la Roma da quando Opta raccoglie i dati. Dopo essere passata in vantaggio grazie al geniale colpo di tacco di Javier Pastore, la Roma ha subito tre gol dagli uomini di Gasperini, scatenando la rabbia di Di Francesco, che nell’intervallo ne avrebbe cambiati “6 o 7” e “tutta la linea difensiva”, secondo quanto dichiarato alla fine della partita. Nel secondo tempo e dopo un cambio di modulo (dal 4-3-3 al 4-2-3-1) i giallorossi sono riusciti ad agguantare il pareggio grazie ai gol di Manolas e Florenzi.

L’allenatore giallorosso ha presentato così la sfida contro i rossoneri: “Serve equilibrio, a cominciare da me. Quanto visto con l’Atalanta ci servirà di lezione”. Sulla formazione, Di Francesco ha tenuto tutte le riserve del caso: “Non vi svelo nulla. Nzonzi e Karsdorp possono partire dall’inizio, Schick può determinare anche a partita in corso. La squadra può fare diversi sistemi di gioco”

Gattuso non dovrebbe cambiare sistema di gioco e punterà ancora sul modulo 4-3-3. In difesa dovrebbe esserci l’esordio ufficiale in rossonero di Mattia Caldara, che può affiancare dal 1′ Romagnoli; ai lati sono pronti Calabria e Rodriguez. A centrocampo si scaldano Kessie, Biglia e Bonaventura; in attacco, è pronto a giocare il tridente composto da Suso, Higuain e Calhanloglu.

Dall’altra parte mister Di Francesco non potrà contare su Florenzi, reduce dall’infortunio al ginocchio; per sostituirlo c’è il ballottaggio tra Karsdorp (favorito) e Santon. Difesa a 4 che dovrebbe essere poi completata dai titolari Fazio, Manolas e Kolarov. A centrocampo sono pronti Nzonzi, De Rossi e Pastore; in attacco, Under e Dzeko appaiono come i punti fermi, mentre il ballottaggio tra Kluivert e El Shaarawy dovrebbe essere vinto da quest’ultimo.

About Nicola Loseto 217 Articoli
Appassionato di calcio fin da bambino, nato a Bari nel 1970. Da sempre tifoso del Bari, mi interesso di calcio, basket e altri sport.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.