Nek, intervista “A Sua Immagine” su Rai Uno

A sua immagine, Nek, commento Vangelo

Sabato 25 febbraio 2017 è andata in onda la puntata di “A sua immagine“- le ragioni della speranza, su Rai Uno alle 16:15 condotta da don Davide Banzato.  Una sorpresa per tutti i telespettatori l’ospite della puntata era Filippo Neviani in arte Nek.

Il sacerdote fa parte della Comunità Nuovi Orizzonti fondata da Chiara Amirante e condurrà la serie, ogni sabato pomeriggio fino a Pasqua.

La puntata di oggi è la seconda ed aver chiamato come ospite Nek è davvero un colpo di scena! Sebbene il cantante in molte situazioni ha dimostrato di essere una persona di valore e dai sani principi morali nonché un artista molto umile nonostante il suo successo.

Il sacerdote insieme al cantante, ha commentato il brano del Vangelo di domenica 26 Febbraio ,Matteo 6, 24-34, incentrato sull’importanza della fede rispetto ai vani beni materiali come la ricchezza. Nek parla senza veli della sua di Fede, dell’importanza che Dio ha avuto nella sua vita privata e lavorativa, ma soprattutto il cambiamento che il riavvicinamento alla fede ha avuto sulla propria persona.

:”Di indole quelli che vivono come me non si godono quello che il giorno ci prospetta, quindi non lo viviamo con la giusta importanza. Il Vangelo parla di ricchezza e parla sempre dei beni materiali: la verità è che Dio ci chiede il nostro niente per darci il nostro tutto. D’altra parte lui dice che è nel niente che manifesterò la mia potenza”

Queste le parole cariche di significato del cantante, una puntata interessante incentrata sui valori che contano nella vita. Una ricchezza effimera non potrà mai colmare il cuore di ogni uomo che sia verso Dio, verso la propria famiglia o l’amore per la vita.

About Marta Raimo 20 Articoli

Studentessa di Scienze Politiche. Ama leggere e scrivere. La passione per la scrittura nasce da quando era adolescente, con un semplice diario personale, una finestra sulla vita quotidiana. Poi le esperienze da blogger, che l’hanno fatta affacciare anche al mondo esterno. Dal leggere, al farsi leggere.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.