Nel Paese delle Meraviglie: Alla scoperta della Necropoli di Tarquinia (Lazio)

Bentornati “Nel Paese delle Meraviglie” la rubrica settimanale di Notiziare.it che ogni sabato vi porta a spasso per l’Italia, alla scoperta dei luoghi più belli del nostro stivale.

” […] Qui tutto sembra obbedire al pollice verso dell’ Imperator, che con quel gesto decreta la fine del vinto, così come riempie la pipa o come si pianta un seme.”

Così Jean Cocteau, poeta  saggista francese vissuto tra IX e XX secolo, commentava le antiche  necropoli laziali. Ebbene, amici lettori, avrete capito che oggi andremo alla scoperta di un luogo non molto felice ma suggestivo, andremo alla scoperta della necropoli di Tarquinia in provincia di Viterbo, Lazio.

La città di Tarquinia  fu uno dei più antichi ed importanti insediamenti etruschi che diedero alla Grande Roma i Re Etruschi: Tarquinio Prisco, Servio Tullio e Tarquinio il Superbo. Nella battaglia di Sentino, nel 295 a.C. i romani sbaragliarono le truppe etrusche e Tarquinia entrò ufficialmente a far parte dei territori romani. Probabilmente, già a partire dal VI secolo, Tarquinia visse un periodo di graduale spopolamento che andò accentuandosi in età medievale, per poi culminare nella quasi totale desertificazione tardo medievale. In epoca moderna, la fama di Tarquinia si è diffusa grazie ai progettati architettonici di Michelangelo Buonarroti e Antonio da Sangallo.

LA NECROPOLI E LE SUE TOMBE:

Tornando alle origini, la necropoli etrusca con le sue 6000 tombe copre praticamente tutto il colle dei Monterozzi.
Il nucleo più prestigioso è rappresentato dalla serie di tombe dipinte che sono circa 200.

L’uso di decorare i le tombe aristocratiche é documentato anche in altri centri dell’Etruria ma a Tarquinia il fenomeno assume dimensioni ampie e continuate nel tempo testimoniando quasi tutta la fase storica etrusca. Nel settore delle necropoli, attualmente aperto al pubblico, é possibile ammirare alcuni delle decorazioni e dei dipinti più celebri, come quelli delle tombe delle Leonesse, dei Leopardi, della Caccia e Pesca, dei Giocolieri.

Purtroppo, anche per questo sabato è tutto. Appuntamento con “Nel Paese delle Meraviglie” a sabato prossimo con una nuova meraviglia, tutta italiana, da scoprire insieme.

Potrebbe interessarti:

 

About Mario Martino 173 Articoli

Nato a Maddaloni il 16/05/1995. Vive a Beltiglio di Ceppaloni, un piccolo paesino della provincia di Benevento. Studia Lettere moderne presso l’Università degli Studi di Salerno. Scrive anche per Benevento ZON, AlBarSport.com e Derivati Sanniti.

Contact: Facebook
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.