Pescara-Genoa 5-0: Zemanlandia è tornata

5-0. E’ questo il punteggio con cui il Pescara di Zdenek Zeman ha letteralmente demolito il Genoa di Ivan Juric, a secco di vittorie ormai da 11 partite e in piena crisi di prestazioni, oltre che di risultati. Zemanlandia è tornata? Il risultato odierno parla da solo. L’impatto del boemo è stato impressionante, così come la prova di Caprari e compagni, capaci di dimenticare in breve tempo le delusioni di questi mesi e di realizzare ben tre gol in meno di mezzora.

Dopo aver messo in discesa la gara, la squadra abruzzese è riuscita a mettere in pratica i dettami tecnico-tattici di Zeman, dando spettacolo e facendo divertire il pubblico dell’Adriatico, accorso numeroso per rivivere le emozioni che soltanto il calcio del maestro boemo sa regalare. Prima vittoria sul campo, dunque, per l’undici biancazzurro, che fino a questo momento non aveva mai portato a casa bottino pieno, eccezion fatta per il successo ottenuto a tavolino al termine del match di Reggio Emilia con il Sassuolo, in virtù dell’errore nel tesseramento di Antonino Ragusa. Allo stesso tempo, però, bisogna ammettere che Massimo Oddo le ha provate tutte: una rosa probabilmente inadeguata per la massima serie e con più di un vuoto da colmare, nonostante gli arrivi di veterani come Gilardino e Muntari, i quali, complice anche qualche problema fisico, non hanno ancora dato il loro contributo alla causa.

Sarà difficile, se non impossibile, evitare la retrocessione in Serie B, considerando i 10 punti che dividono il Pescara dall’Empoli di Martusciello, quartultimo a quota 22 a 13 giornate dalla fine di un campionato davvero particolare, che ha visto tre compagini rimanere arenate nei bassi fondi della classifica e altre squadre salvarsi virtualmente con largo anticipo. Eppur vero che nel calcio nulla è già scritto, soprattutto se su quella panchina è seduto un certo Zdenek Zeman, allenatore poco vincente ma in grado di fare miracoli di tale portata, in una piazza che conosce benissimo e che ha ritrovato all’indomani della sfortunata esperienza in terra svizzera, nella speranza di agguantare una salvezza che avrebbe dell’incredibile.

Una cosa è certa: Zemanlandia è tornata e molti di noi non potranno che rimanere incollati alla Tv per guardare una partita del Pescara del Zeman 2.0.

About Pietro De Conciliis 133 Articoli
Nato ad Avellino nel 1996, frequenta la Facoltà di Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno e collabora da circa due anni con diversi siti sportivi. Il calcio e l'Avellino sono da sempre le sue più grandi passioni, a tal punto da seguire i Lupi in casa e in trasferta.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.