Sala metrologica, ecco cos’è e a cosa serve

Quando si parla di sala o laboratorio metrologico climatizzato, il riferimento è, come si può facilmente intuire, ad un ambiente davvero particolare, in cui devono essere rispettati determinati requisiti per quanto concerne le condizioni termiche e pure quelle igrometriche. In poche parole, né la temperatura né l’umidità devono subire dei cambiamenti in queste sale.

Le sale metrologiche vengono sfruttate, spesso e volentieri, all’interno di importanti laboratori industriali, così come nei centri di ricerca. In questi ambienti vengono portate a termine diverse operazioni importanti, come la taratura di numerosi strumenti di misura e l’effettuazione di misure dimensionali di precisione.

Sala metrologica: l’importanza di rispettare dei requisiti ben precisi

Per misurare determinati prodotti, infatti, serve prestare molta attenzione e sfruttare gli strumenti corretti, soprattutto per via del fatto che, cambiando la temperatura, anche le relative dimensioni si modificano, così come la geometria dei vari oggetti, in base a delle leggi della fisica ben note.

È abbastanza facile intuire, quindi, come una sala metrologica organizzata alla perfezione deve essere in grado di soddisfare importanti e ben precisi requisiti in merito non solo all’accuratezza, ma anche all’affidabilità che viene garantita. Quindi, è facile notare come la temperatura vada a condizionare spesso e volentieri i risultati finali delle misurazioni.

Secondo quanto riportato dalla norma ISO/IEC 1702, ogni tipo di laboratorio di prova e di taratura deve soddisfare determinati requisiti. Ad esempio, ogni zona di lavoro deve essere realizzata seguendo dei criteri tecnici ben precisi: stesso discorso anche per le varie apparecchiature e per le operazioni che devono essere svolte nel corso di tutte le attività di misurazione.

All’interno di un laboratorio in cui vengono portate a termine delle misurazioni dimensionali, la temperatura è probabilmente la grandezza che deve essere più tenuta d’occhio. In questo modo, infatti, si evita anche che si creino delle incertezze di misura molto alte. Il fatto di conservare in modo impeccabile le condizioni ambientali è un altro aspetto che certifica la qualità di un laboratorio metrologico.

Un’altra norma molto importante nel settore è indubbiamente quella UNI EN ISO 1:2003, che va a sentenziare la temperatura che deve essere presa come riferimento per quanto riguarda i dati geometrici dei vari prodotti: si tratta di 20 gradi centigradi.

Non ci sono veri e propri obblighi, ma la temperatura consigliata si deve aggirare intorno ai 20 gradi

La norma, però, non prevede alcun tipo di obblighi da questo punto di vista: non serve conservare tale temperatura per ogni operazione che viene svolta all’interno del laboratorio. D’altra parte, è pur sempre vero che, per quanto concerne le misure dimensionali, una temperatura eccessivamente alta può necessitare di un risultato corretto, causando un certo incremento dell’incertezza di misura.

Ogni tipo di attività che viene svolta all’interno della sala metrologica, di conseguenza, deve rispettare un ben preciso grado di accuratezza. All’interno di ambienti controllati, quindi, la temperatura deve essere pari a 20 gradi centigradi, mentre anche l’umidità deve essere gestita con particolare precisione. Altrettanto importante che vengano ridotti il più possibile i gradienti termici, facendo in modo che la temperatura riesca a rimanere intorno ai 20 gradi e non si muova troppo da tale soglia.

Molto interessante notare, come al giorno d’oggi, i più moderni impianti di condizionamento per laboratori e per sale metrologiche si caratterizzano per essere costruiti passo dopo passo cercando di rispettare ogni tipo di richiesta e di esigenza che proviene dal cliente.

Saranno proprio questi impianti, progettati e personalizzati in base a quanto viene richiesto da ciascun singolo cliente a fare in modo di produrre quelle condizioni micro-climatiche specifiche che servono ad effettuare delle misurazioni precise e accurate, garantendo a quest’ultime stabilità e controllo.

About Alessio Martella 76 Articoli
Da anni lavora nel mondo del web. Ha lavorato per alcuni giornali e web tv Project manager di Notiziare.it. Email: martellicus.1988@gmail.com
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.