Storie e segreti del metodo Masaniello: guida al sistema matematico per le scommesse

Lo scopo principale di questo metodo è quello di ottimizzare le vincite dell’utente che sta puntando

Compilazione Schedine
Foto: scommessesulweb.com

Nel momento in cui si parla di scommesse sportive, spesso e volentieri si fa riferimento ad un metodo che pare essere molto diffuso e apprezzato nell’ambiente. Si tratta di un vero e proprio sistema matematico che è stato creato da parte di Massimo Mondò, mentre per l’appunto Ciro Masaniello fu colui che ebbe l’idea di trasferire tutte quelle nozioni direttamente su un foglio Excel.

Come si può facilmente notare, e come spiegato anche su Topscommesse, questo metodo non è stato ribattezzato con il nome del suo geniale ideatore, ovvero l’imprenditore napoletano Mondò, ma con quello di un ragazzo, Ciro Masaniello come detto, che fu in grado di implementare e migliorare l’algoritmo, traducendolo in maniera tale che potesse avere una sintassi facilmente comprensibile e anche accessibile a tutti. In ogni caso, tutto nacque nel 2002, quindi piuttosto di recente.

Sistema Masaniello: ecco come è nato e perché è così famoso

Lo scopo principale di questo metodo per scommettere è senz’altro quello di fare in modo di ottimizzare le vincite dell’utente che sta puntando. Per raggiungere tale obiettivo, questo sistema si fonda su un aspetto particolarmente semplice legato alla matematica, ovvero quel principio detto del triangolo di tartaglia.

Ci sono tanti utenti che ancora oggi si chiedono se tale sistema possa essere realmente efficace o meno in confronto ai sistemi di gioco più classici. Ebbene, mettendo in parità i risultati indovinati, il guadagno che si ottiene applicando tale sistema risulta essere notevolmente superiore rispetto a tutti gli altri.

Questo metodo, perlomeno nell’intento iniziale, si rivolgeva essenzialmente a broker e ai vari operatori di borsa. Successivamente, si cominciò a usare anche nell’universo delle scommesse sul calcio e dei casinò online: secondo quanto è stato più volte ribadito da parte degli addetti ai lavori, questo sistema è uno dei più adatti per una gestione ottimale del capitale che l’utente ha a disposizione.

Lo scopo, come detto, è quello di ottimizzare il più possibile la somma che il giocatore ha deciso di investire su una oppure su tante giocate. Importantissimo valutare a fondo i risultati delle giornate precedenti: un aspetto che contribuisce certamente ad aumentare, e non di poco, le percentuali di vittoria per chi scommette.

Come si utilizza?

Dopo aver scaricato il metodo Masaniello in formato Excel, il passo successivo è semplicemente quello di impostare tre valori ben precisi. Il primo è quello del bankroll, chiamato in italiano cassa, ovvero quel capitale reale che l’utente ha intenzione di investire per una certa scommessa. Successivamente, si dovrà impostare la quota, ovvero quel valore numero moltiplicativo che è legato alla probabilità che un determinato evento si verifichi. Il terzo parametro da stabilire è il numero complessivo di eventi da comprendere all’interno della scommessa.

Nello specifico, la valutazione del numero di eventi da inserire all’interno della schedina è certamente una delle fasi più delicate, dal momento che puntare su un’impostazione sbagliata vorrebbe dire mandare all’aria l’intera scommessa e tutto il sistema che si è scelto di sfruttare.

Una volta che si compilano tali valori, ecco che il metodo Masaniello, in automatico, creerà una progressione che dovrà essere seguita da parte del giocatore. I tre vincoli imposti in precedenza non si potranno modificare, mentre sarà il file Excel a consigliare una puntata diversa rispetto a quella precedente.

Il ciclo di scommesse trova la sua fine naturale nel momento in cui accadono due eventi. Il primo caso è che il numero di eventi indovinati è uguale a quello di eventi minimi scelti dall’utente. In questo caso il ciclo finisce perché l’obiettivo è stato ottenuto. Altrimenti, il ciclo termina perché il saldo è calato fino ad azzerarsi. Il parametro della cassa è terminato e tutto il capitale investito è stato perso.

About Alessio Martella 78 Articoli
Da anni lavora nel mondo del web. Ha lavorato per alcuni giornali e web tv Project manager di Notiziare.it. Email: martellicus.1988@gmail.com
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.