XVI Edizione National Moot Court Competition Elsa Italia

Elsa Mcc

Si terrà a Salerno dal 4 al 7 aprile la XVI Edizione della National Moot Court Competition, organizzata dall’associazione studentesca universitaria ELSA Italia, in collaborazione con ELSA Salerno. Evento nazionale di rilevante importanza per il mondo del diritto e dell’università, la National Moot Court Competition è una simulazione processuale a squadre, composte da un minimo di due a un massimo di quattro studenti, provenienti da tutta Italia.

ELSA, The European Law Students’ Association, è la più grande associazione al mondo di giovani giuristi. Indipendente, apartitica, non governativa, aconfessionale e senza scopo di lucro, ELSA nasce per completare la formazione degli studenti in materie giuridiche, colmando il gap tra il mondo universitario e quello lavorativo. L’obiettivo è quello di contribuire all’educazione giuridica, nonché alla promozione della responsabilità sociale. ELSA offre ai propri soci gli strumenti per approfondire la conoscenza e il confronto tra i differenti ordinamenti europei in un’ottica di dialogo e cooperazione scientifica.

ELSA Italia organizza annualmente la National Moot Court Competition, la quale si è confermata nel tempo quale evento capace di attrarre l’attenzione dei nomi più prestigiosi del panorama accademico, giudiziario e forense italiano: la competizione vanta infatti, all’interno dei “Collegi giudicanti“, esponenti della Corte Costituzionale, dei Tribunali Internazionali, e Docenti di rilievo degli Atenei italiani.

Il caso fittizio sul quale i partecipanti si confronteranno, inerente le materie del Diritto Penale e del Diritto dello Sport, è stato redatto dal Prof. Gaspare Dalia, ricercatore titolare della cattedra di Diritto Processuale Penale Comparato presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno. Le memorie scritte sono state corrette da un Comitato Scientifico composto accademici e professionisti, mente i dibattimenti orali saranno valutati da un Collegio Giudicante, composto per l’occasione dalle seguenti illustri personalità del mondo accademico, istituzionale e del diritto a livello locale e nazionale:

Prof. Giovanni Sciancalepore, Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno;

Prof. Luigi Kalb, Professore Ordinario di Diritto Processuale Penale presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno;

Prof.ssa Virginia Zambrano, Professore Ordinario di Sistemi Giuridici Comparati presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno e Presidente della Sezione Consultiva del Collegio di Garanzia presso il CONI;

Prof. Francesco Schiaffo, Professore Associato di Diritto Penale e titolare della cattedra di Criminologia presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno;

Prof. Carlo Mancuso, ricercatore titolare delle cattedre di Diritto Processuale Civile e Diritto dell’Esecuzione Civile presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno;

Prof. Gaspare Dalia, docente titolare della cattedra di Diritto Processuale Penale Comparato presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno;

Prof. Paolo Troisi, Professore di Seconda Fascia di Diritto Processuale Penale presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”;

Prefetto Ugo Taucer, Procuratore Generale dello Sport presso il CONI;

Prof. Avv. Maria Elena Castaldo, Procuratore Nazionale dello Sport presso il CONI e Coordinatore del Corso di Studi in Giurisprudenza di Link Campus University;

Avv. Gian Domenico Caiazza, Presidente dell’Unione Camere Penali Italiane;

Avv. Salvatore Di Pardo, Studio Legale Di Pardo, Main Partner dell’evento;

Avv. Valentina Brancaccio, già Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Salerno;

  • Luis Vizzino;
  • Matteo Bruno Scannapieco, Dottorando di Ricerca presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Salerno.

La competizione si articola in due fasi: la fase scritta, svoltasi nei mesi scorsi, e che ha visto la partecipazione di ben 25 squadre, attinente alla redazione degli atti di parte, due per squadra, contenenti le argomentazioni di ciascuna parte in fatto e in diritto e valutati da un Comitato Scientifico costituito ad hoc; la fase dibattimentale, nella quale si affronteranno oralmente, davanti a un Collegio Giudicante composto da personalità provenienti dal mondo accademico, giudiziario, forense e istituzionale, le dodici squadre che avranno ottenuto il miglior punteggio nella valutazione degli elaborati scritti, e che vedrà accorrere in Campania più di trenta giovani tra studenti e neolaureati in Giurisprudenza. Nel corso dell’iniziativa, i partecipanti avranno modo di confrontarsi su un caso fittizio di estrema attualità, concernente le materie del Diritto Penale e del Diritto dello Sport, ed applicare le conoscenze apprese nelle aule universitaria a situazioni tratte dalla realtà concreta.

Obiettivo del progetto, che ha ricevuto il patrocinio morale di enti come l’Unione delle Camere Penali Italiane, e istituzioni quali il Comune di Salerno, la Provincia di Salerno, la Polizia di Stato ed il Ministero della Giustizia, è quello di offrire ai partecipanti l’opportunità di calarsi nei panni di veri e propri legali in azione, e di acquisirne la forma mentis e le abilità, sviluppando la capacità di redigere atti processuali e di argomentare le proprie posizioni con coerenza, chiarezza e persuasività. Ciò rientra nella mission che ELSA persegue in tutte le attività da essa promosse: colmare il gap esistente tra il mondo accademico e quello professionale, che ad oggi, purtroppo, lamenta la scarsa competitività con cui i giovani si inseriscono nel mercato del lavoro. Da qui deriva il forte desiderio dell’associazione di offrire il proprio contributo alla causa, venendo incontro a chi, per anni, ha sostenuto sacrifici – anche, e soprattutto, economici – investendo in una istruzione di qualità e nel proprio futuro, nel suo interesse ed in quello della comunità, offrendo altresì l’occasione per un costruttivo confronto tra i giuristi del domani.

La manifestazione si aprirà, giovedì 4 aprile, con un convegno presso il Salone dei Marmi del Palazzo di Città di Salerno, presso il quale, il giorno successivo, si terrà anche la fase eliminatoria della competizione. Le semifinali e la finale della simulazione avranno luogo, invece, sabato 6 aprile presso l’Aula Consiliare di Palazzo Sant’Agostino, sede della Provincia di Salerno: in questa occasione, si terrà inoltre la cerimonia di premiazione della squadra vincitrice e del miglior oratore.

Per approfondire ogni dettaglio inerente la XVI edizione della National Moot Court di ELSA Italia, si invita a visitare il sito internet http://www.elsa-italy.org/nmccsalerno2019/. Per maggiori informazioni e curiosità relative a ELSA Salerno e gli eventi e i progetti da essa annualmente promossi, è possibile consultare il sito http://www.elsasalerno.org/, nonché le relative pagine Facebook e Instagram della Sezione Locale.

Qui per la pagina Facebook di Elsa Salerno.

About Nicola Loseto 223 Articoli
Appassionato di calcio fin da bambino, nato a Bari nel 1970. Da sempre tifoso del Bari, mi interesso di calcio, basket e altri sport.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.