Serie A, al Meazza il big match tra Milan e Napoli: probabili formazioni e info diretta tv

Il big match tra rossoneri e azzurri, in programma alle 20:45, sarà disponibile live solo su Dazn

streaming

Questa sera allo stadio Meazza di scena il big match della 18ª giornata di Serie A tra Milan e Napoli. Quella tra rossoneri e azzurri è una partita che promette grande spettacolo e che mette in palio punti pesantissimi per la lotta scudetto. Il Milan di Stefano Pioli cercherà in tutti i modi di portare a casa l’intera posta in palio per restare agganciato all’Inter. Il Napoli di Spalletti arriva a questa gara con l’obiettivo di agganciare in classifica proprio il Milan e ritornare al successo.

Dove vedere Milan-Napoli in tv e streaming

Il big match tra Milan e Napoli, in programma alle 20:45, sarà disponibile in diretta solo su Dazn. La sfida di San Siro non sarà trasmessa su Sky che ha acquistato i diritti tv per tre match di ogni turno in co-esclusiva. Milan-Napoli in streaming gratis sarà disponibile solo per gli abbonati a Dazn sul sito ufficiale della piattaforma e sull’app che permetterà di guardare la partita sulle moderne Smart TV e sulle console di videogiochi PlayStation (PS4 e PS5) e Xbox (One, One S, One X, Series S e Series X), ma utilizzabile anche su dispositivi come Tim Vision Box, Amazon Fire TV Stick e Google Chromecast. La telecronaca di Milan-Napoli su Dazn sarà affidata a Pierluigi Pardo che sarà affiancato dal commento tecnico dell’ex calciatore Massimo Ambrosini.

Milan-Napoli diretta gratis, ecco come seguire la sfida di Serie A

Il big match tra rossoneri e azzurri sarà disponibile anche in diretta radiofonica su Radio Uno e su Radio Kiss Kiss. Il risultato in tempo reale e gli aggiornamenti in tempo reale saranno disponibili sull’app e sul sito di Diretta.it.

I precedenti di Milan-Napoli, l’ultima sfida al Meazza decisa da Politano

Sono 167 i precenti tra Milan e Napoli in competizioni ufficiali, di cui 150 in Serie A e 17 in Coppa Italia. Il bilancio complessivo vede i rossoneri in vantaggio con 66 vittorie contro le 49 degli azzurri; 52 invece sono i pareggi. L’incontro più recente tra Milan e Napoli è dello scorso marzo: in quel caso la squadra allora allenata da Gattuso riuscì a vincere al Meazza grazie al gol di Politano.

Milan-Napoli, le quote dei bookmakers: rossoneri favoriti

Quella tra Milan e Napoli è senza dubbio una gara aperta a qualsiasi risultato tra due squadre che lottano per conquistare lo scudetto. Secondo i bookmakers, sono i rossoneri a essere favoriti per la vittoria con oltre il 42% delle probabilità contro il 34% del Napoli; il pareggio è l’esito ritenuto meno probabile con solo il 26%. Gli operatori sono convinti che entrambe le squadre facciano gol. Questa opzione è quotata con il 60% delle possibilità a fronte del 40% per il segno No Gol. Ragionamento applicabile anche per il numero di gol previsti nella partita, anche se c’è maggiore equilibrio: l’Over 2.5 è maggiormente atteso col 55% delle chance, mentre l’eventualità che non si vada oltre le due reti complessive raggiunge il 45%.

Milan-Napoli, Pioli: “Scontro diretto da interpretare al meglio”

La vittoria per 5-0 all’Arechi ha permesso all’Inter di andare a +4 sul Milan e +7 sul Napoli. I punti in palio stasera valgono molto e il tecnico rossonero Stefano Pioli lo sa bene: “Contro il Napoli è una sfida importantissima e per questo dobbiamo ritrovare prestazione e qualità. Il nostro obiettivo è fare meglio dell’anno scorso, ma l’Inter non è in fuga. Nessuno ha mai vinto lo scudetto a dicembre. L’anno scorso siamo stati noi tanto tempo in testa alla classifica, poi sappiamo come è andata a finire. Dobbiamo puntare a fare meglio dell’anno scorso. Il primo anno abbiamo fatto 66 punti partendo da una posizione difficile. Il secondo anno 79 punti con le coppe. L’obiettivo di quest’anno è fare meglio, soprattutto nel girone di ritorno“.

Pioli carica i suoi: “Loro hanno grandi qualità e hanno un ottimo allenatore, sicuramente dobbiamo alzare il livello della prestazione. Le ultime due prestazioni non sono state ottimali, dobbiamo riprovare a mettere in campo le nostre qualità con forza e convinzione”. Calo dettato anche dagli infortuni: “Sono ottimista, lavoriamo per trovare delle soluzione. È stato un mese difficile per noi, abbiamo cercato di incrementare il lavoro di recupero e prevenzione, stimolando i giocatori sull’essere più attenti e precisi sui lavori quotidiani. Giocando così tanto spesso un giocatore perde tante partite facilmente“.

Milan-Napoli, le parole di Spalletti alla vigilia del match

Il Napoli arriva a questa imporntante sfida con numerori infortunati ma questo non sarà un alibi per mister Spalletti che in conferenza stampa ha sottolineato: “Giocheremo con i giocatori che avremo a disposizione. Il nostro obiettivo è quello di portare a casa i tre punti. Cosa ho detto la squadra? Non accetto questo giochino degli infortuni e di quelli che mancano, in questi momenti c’è bisogno di esempi, c’è bisogno di corsa, cuore e di metterci quel coraggio che poi ti da la possibilità di trovare le soluzioni. Domani abbiamo a disposizione 16-17 giocatori della rosa, ed è un numero sufficiente per giocare tutte le partite, è chiaro che la situazione non debba peggiorare. Abbiamo a disposizione il necessario di quello che dobbiamo avere, poi è chiaro che vogliamo essere ambiziosi e questo dipende da noi“.

Su Insigne mister Spalletti ha le idee chiare: “Solo un allenatore che ha perso il senno potrebbe rinunciare alle qualità di Lorenzo Insigne, lui è un buon capitano di una squadra. Io mi sono trovato bene sin dal primo momento che l’ho conosciuto, mi è sembrato abbastanza in sintonia con la figura che mi ero fatto da fuori, è un calciatore che ha un cuore. Contro l’Empoli voleva giocare dall’inizio, ma poi ci sono io, ho commesso l’errore di fargli giocare 70 minuti, ho approfittato della sua disponibilità. Lui vuole sempre dare una mano alla squadra, ma io dovevo ragionare in maniera corretta, c’erano delle valutazioni da fare per via delle sue condizioni. Ci ho messo del mio e costretto a fare una figura al di sotto delle sue possibilità“.

Milan-Napoli, le probabili formazioni

Per l’importante sfida contro il Napoli, mister Pioli dovrà fare i conti ancora con le tante assenze: non saranno della partita Leao, Calabria e Rebic, oltre al lungodegente Kjaer. In porta confermato Maignan. In difesa a destra Florenzi e Kalulu si giocano una maglia da titolare. Al centro Tomori è sicuro di giocare con gli altri due slot ancora in dubbio: il tecnico rossonero spera di recuperare Theo Hernandez, reduce da una sindrome influenzale, pronto Ballo-Touré. In mediana Tonali e Kessie. Davanti ancora una volta titolare Ibrahimovic, supportato da Messias a destra, Diaz al centro e Krunic a sinistra; chances anche per Saelemaekers, in ballottaggio con Diaz.

Dall’altra parte mister Spalletti dovrà fare a meno di giocatori importanti come Koulibaly, Osimhen e Fabiàn ai quali va aggiunto quasi certamente Lobotka (oltre al partente Manolas). Assenti Insigne e Mario Rui. Azzurri in campo con il modulo 4-2-3-1 con Ospina tra i pali e difesa con Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus e Malcuit, con al centro la coppia Demme e Anguissa. A destra Politano spera in una maglia da titolare a destra nel terzetto offensivo con Zielinski ed Elmas. In attacco spazio ancora una volta a Dries Mertens.

About Redazione 563 Articoli
Redazione Notiziare.it, sito d'informazione di politica, tv, economia, sport e tecnologia
Contact: Facebook
Change privacy settings